Finalmente si mangia l’edamame…

5 anni fa

24-08-2009-edamame

Dopo un’avventura durata più di un anno (idea iniziale, arrivo, emersione, crescita), finalmente Alessandra ha potuto mangiare la soia coltivata nel mio orto.
La ricetta che abbiamo usato per cucinarla è molto semplice:

  • lavare bene i baccelli con acqua e tagliarne testa e coda
  • in una terrina, massaggiare i baccelli con del sale e lasciarlo assorbire per una decina di minuti
  • far bollire dell’acqua in una pentola e lasciare i baccelli a lessare per un numero di minuti variabile da 3/4 (baccelli molti verdi) a 8 (baccelli in via di ingiallimento, segno che sono stati colti troppo tardi)

Visto il successo che l’edamame ha riscosso tra chi lo ha assaggiato, qui si pensa già alla semina dell’anno prossimo…

9 pensieri su “Finalmente si mangia l’edamame…

  1. anna

    Somma invidia Maestro, anche io adoro l’edamame, complimenti per il raccolto!

    1. Marco Autore articolo

      @anna: quest’anno era una coltivazione di prova, con numero ristretto di semi. L’anno prossimo voglio fare le cose più in grande. E magari vediamo di riuscire a fartelo assaggiare :-)

  2. Fabio

    Bella Idea ma dove li hai trovati? Li hai fatti arrivare direttamente dal Giappone?
    Ciao.

  3. peoce\

    Io li ho trovati sabato scorso al supermercato ipersimply (SMA) di Vicenza, nel frigo dove ci sono le confezioni di sushi. Prezzo ridicolo: 1,30 euro e mangi per due.

    Ottimi, con scadenza 3 giorni quindi freschissimi.

    1. Marco Autore articolo

      @Anna Giulia: i semi di soia da seminare li puoi trovare nei consorzi agricoli o in alcuni supermercati ben forniti. La coltivazione è semplicissima: io li semino a fine aprile (a gruppi di 3 semi, 5 cm sotto terra, ogni gruppo distante una ventina di cm dal successivo) e raccolgo i baccelli ad agosto quando sono ancora verdi.

      P.S. complimenti per la voce :-)

  4. Elisa

    Ciao,

    io ho ricevuto come regalo questi semini e ora stanno crescendo sul vaso. Avevo due vasetti distinti con 3 semini ciascuno. Però un giorno ho iniziato a vedere sul terriccio di un vaso degli strani filamenti e le piantine appena germogliate non sono riuscite a crescere. Alla fine poi ho notato che i filamenti li faceva un vermicello trasparente. Adesso sto cercando di far crescere l’altro vaso (le tre piantine sono diventate altissime!!!) però stamani ho notato in un angolino di nuovo quei filamenti!! Ho paura che ci sia qualche parassita e che le mie tre piantine avranno vita breve! Aiutooo!!! Sai darmi qualche consiglio? Se conosci qualche rimedio?

I commenti sono chiusi.