Pentax anello adattatore per obiettivi M42
Da sinistra: Obiettivo Vivitar 28mm 1:2.8 Grandangolo - Adattatore K per obiettivi con attacco a vite M42 - Obiettivo Cosinon 50mm f/1.8 Auto

Un obiettivo con lunghezza focale fissa di 50mm1. Questa è la mia prima scelta — e negli ultimi anni molto spesso l’unica — per scattare fotografie. Il campo visivo simile a quello dell’occhio umano, le minori distrazioni rispetto ad un obiettivo 35mm, la qualità dell’immagine, un indefinito fattore estetico delle fotografie che ottengo. I motivi sono diversi.

Di certo c’è un fattore affettivo, dato che i primi scatti con una macchina fotografica reflex — non digitale — li ho fatti proprio con l’obiettivo 50mm di mio papà. Obiettivo che è stato per troppo tempo inutilizzato e che ho deciso di far tornare in vita, insieme agli altri del corredo che lui si è costruito negli anni.

Poiché sono tutti dotati di un attacco M42, diverso da quello K della mia reflex digitale Pentax, ho dovuto acquistare un adattatore opportuno. La scelta è caduta sull’anello originale Pentax, costoso ma di qualità maggiore rispetto ai cloni cinesi.

Fotografare con questi obiettivi è davvero divertente, nonostante la procedura richieda una certa pazienza ed alcuni accorgimenti supplementari2 — che in realtà sono più una piacevole sfida che un fastidio.


  1. poiché la mia reflex ha un sensore di formato APS-C, per ottenere una distanza focale — equivalente — prossima ai 50mm uso un obiettivo 35mm ^
  2. in modalità a priorità di apertura, bisogna mettere a fuoco alla massima apertura prima di selezionare il rapporto focale desiderato. ^